Imatge de l'autor

Obres de Claudio Giunta

Mar blanco (2018) 6 exemplars
Codici : saggi sulla poesia del Medioevo (copia 1) (2005) — Autor — 5 exemplars
Essere #matteorenzi (2015) 3 exemplars
Due saggi sulla tenzone (2002) — Autor — 3 exemplars
Mar Bianco (2015) 2 exemplars

Obres associades

Opere 1 — Editor, algunes edicions3 exemplars

Etiquetat

Coneixement comú

Data de naixement
1971
Gènere
male
Nacionalitat
Italy

Membres

Ressenyes

Come non scrivere non è un libro che contiene il magico segreto per diventare scrittori provetti, ma ci ricorda quelle regole essenziali per non scrivere delle robe brutte vestite di intellettualità e per difendersi da chi invece le scrive. Dubito che, una volta terminato questo libro, avrete voglia di prendere sul serio uno che scrive Nuova York

Giunta ha scritto un libro molto chiaro sulle difficoltà tutte italiane di scrivere nella nostra stessa lingua: è una questione che ci trasciniamo da molti anni (a noi italianə pare proprio piacere non risolvere i problemi appena si presentano) a causa della scuola e di un’intellighenzia che si compiace di usare un italiano oscuro, sia mai che qualche bifolco possa insidiare il loro Olimpo.

In base ai miei ricordi, penso che oggi inorridirei di fronte alla brutta retorica che trasudava dai miei temi delle elementari e delle medie: per fortuna, ho trovato professori che mi hanno raddrizzato alle superiori, ma è stata proprio una casualità e non dovrebbe esserlo, visto che stiamo parlando di una delle basi della scrittura, cioè scrivere per comunicare qualcosa, non per lanciare messaggi criptici che solo pochə elettə potranno comprendere.

E nonostante la raddrizzata delle superiori, il mio stile di scrittura lascia ancora molto a desiderare – grazie per avermelo ricordato, Giunta. A volte mi partono quei discorsi ingarbugliati che quando li rileggo mi chiedo proprio che diavolo mi passasse per la testa in quel momento.

Quindi il mio consiglio è di leggere questo libro se scrivete: che sia sui social, su un blog o su una testata giornalistica, la lettura di Come non scrivere non potrà che fare bene a voi e alle persone che vi leggono.
… (més)
 
Marcat
lasiepedimore | Hi ha 1 ressenya més | Jan 11, 2024 |
Di Claudio Giunta ho già letto “il paese più stupido del mondo”, un bel racconto sulle strane abitudini dei giapponesi. Lui è uno studioso di letteratura italiana e il suo mestiere lo porta a girare il mondo; ha poi il vezzo di raccontare i suoi viaggi; questa non è una guida, ma una sorta di diario delle sue esperienze in Islanda. Degli islandesi c’è poco da dire, una certa propensione alla letteratura, un Nobel, Halldor Laxness, che con il suo libro più celebre “gente indipendente” ha provato a raccontare una terra ai limiti, e qualche cenno ad Auden. Per il resto l’Islanda si racconta con la sua immensa solitudine, la vastità di una natura violenta e di una terra inospitale che dopo la crisi del 2008 ha fatto della sua ospitalità il maggior business. Come detto non è una guida di viaggio, ma alcuni consigli su cosa vedere e, soprattutto, su cosa non fare mai per evitare di trovarsi da soli a meno cinquanta gradi isolati da tutti e da tutto. Giunta è uomo colto ed intelligente e si vede. Un bel libro senza pretese, ma molto gradevole. Devo dire che, invece, il corredo fotografico è davvero modesto.… (més)
 
Marcat
grandeghi | Dec 30, 2019 |
Claudio Giunta è bravo a raccontare le cose. In questo libro fa un "manuale alla rovescia", nel senso che spiega soprattutto cosa non fare per ottenere un testo che si faccia leggere, partendo dalle tre regole d'oro: la legge di Borg (impegnarsi sempre, per qualunque cosa); la legge di Silvio Dante (il mafioso di Sopranos: quello che devi dire, dillo chiaro); la legge di Catone (se conosci ciò di cui vuoi scrivere, le parole arrivano da sole). Mi sono sentito un po' a disagio quando ho letto nelle prime pagine che non bisognerebbe mettere citazioni nell'esergo, soprattutto se in lingue diverse dall'italiano: nel libro che sto scrivendo ce n'è una per capitolo e inizialmente le avevo lasciate in inglese ma anche in latino (Non preoccupatevi, in bozza sono state tutte tradotte e comunque sono irrilevanti per comprendere il resto), ma poi ho fatto buon viso a cattivo gioco: in fin dei conti quel giocherellone di Giunta si è divertito a infrangere le regole che ma mano presentava "in negativo" (cioè mostrando esempi da non seguire e spiegando cosa c'era che non andava). In fin dei conti bisogna conoscere bene le regole per sapere quando si può e si deve evitare di seguirle! Ricordo infine che - come fa spesso UTET - chi compra il cartaceo può anche prendersi gratuitamente la versione in epub. Sono brava gente.… (més)
 
Marcat
.mau. | Hi ha 1 ressenya més | Oct 27, 2018 |

Estadístiques

Obres
24
També de
1
Membres
98
Popularitat
#193,038
Valoració
4.0
Ressenyes
6
ISBN
28
Llengües
4

Gràfics i taules