Imatge de l'autor
29+ obres 5,734 Membres 32 Ressenyes 7 preferits

Sobre l'autor

Peter M. Senge is a senior lecturer at the MIT Sloan School of Management and the founder of the Society for Organizational Learning (SoL).

Obres de Peter Senge

The Triple Focus: A New Approach to Education (2014) — Autor — 31 exemplars
Learning for Sustainability (2006) 18 exemplars
The Power of Presence (2008) 8 exemplars

Obres associades

Etiquetat

Coneixement comú

Nom normalitzat
Senge, Peter Michael
Nom oficial
Senge, Peter Michael
Data de naixement
1947
Gènere
male
Nacionalitat
USA
Lloc de naixement
Stanford, California, USA
Llocs de residència
Stanford, California, USA
Educació
Stanford University (B.S., Aerospace engineering)
Massachusetts Institute of Technology (M.S., 1972)
Massachusetts Institute of Technology (Sloan School of Management, Ph.D., 1978)
Professions
Director of the Center for Organizational Learning, MIT Sloan School of Management
systems scientist
Biografia breu
Peter Senge received a B.S. in Aerospace engineering from Stanford University. While at Stanford, Senge also studied philosophy. He later earned an M.S. in social systems modeling from MIT in 1972. He also earned a Ph.D. from the MIT Sloan School of Management in 1978.[1][2]

He was the Director of the Center for Organizational Learning at the MIT Sloan School of Management, and is presently (2005) on the faculty at MIT.

He is the founding chair of the Society for Organizational Learning (SoL). This organization helps with the communication of ideas between large corporations. It replaced the previous organization known as, The center for Organizational Learning at MIT.

He has had a regular meditation practice since 1996 and began meditating with a trip to Tassajara, a Zen Buddhist monastery, before attending Stanford.[3] He recommends meditation or similar forms of contemplative practice.

Membres

Ressenyes

systems theory section may be interesting...

probably too dated
 
Marcat
pollycallahan | Hi ha 4 ressenyes més | Jul 1, 2023 |
Il pensiero sistemico, pur essendo cosa nota dai tempi di Aristotele, è senza dubbio non banale per il pubblico aziendalista. Il libro è dotato di formulazioni molto buone, anche se forse in alcune parti oscilla fra il prolisso e il demagogico (vedi il tema della "padronanza personale").
 
Marcat
d.v. | Hi ha 17 ressenyes més | May 16, 2023 |
"La quinta disciplina" rilancia una questione di sempre: quella della prospettiva, possibilità di afferrare la percezione del cambiamento (per ciascuno e come coscienza collettiva), guardando a processi (diversi) nel loro insieme. Perché prospettiva e percezione condizionano la definizione stessa di ciò che è (o non è) reale. Perché prospettiva e percezione hanno da fare i conti con il nodo gordiano della complessità del cambiamento organizzativo. Perché la complessità è espressione di coordinate spaziotemporali radicate nella mente. Perché la corsa in atto verso il controllo dei micro processi, dei respiri, dei palpiti lascia tutto il resto ai robot da noi desiderati, pretesi, costruiti, complice la tecnologia che ci sfida (senza riuscirci, o sì) sul terreno degli archetipi, primi esemplari assoluti. Se ne consiglia la lettura ai cultori della práxis, motivati da un'analisi delle conseguenze dell'azione sulla società. Gli studiosi che adotteranno questa filosofia troveranno nel "La quinta disciplina" una panoplia di strumenti concettuali per la produzione di una conoscenza non astratta. Indissolubilmente legata agli obiettivi che l'azione si pone. Se ne sconsiglia la lettura a chi coltivi certezze piene su ciò che è natura e ciò che è cultura nelle scienze umane e sociali, quindi in economia, organizzazione e management. E a chi si occupa di Scienza, con la S.

Senge ci incoraggia ad adottare un approccio sistemico alle organizzazioni: dobbiamo guardare alle organizzazioni nel loro contesto completo piuttosto che attraverso le nostre prospettive ristrette. Questo ci permetterà di vedere i percorsi migliori che dobbiamo intraprendere per raggiungere il successo. Il modo migliore per raggiungere questo obiettivo è creare comunità di apprendimento in cui lavoriamo, ovvero luoghi in cui le idee vengono prese sul serio e scambiate e discusse su base regolare.
… (més)
 
Marcat
claudio.marchisio | Hi ha 17 ressenyes més | Mar 6, 2023 |

Llistes

Potser també t'agrada

Autors associats

Estadístiques

Obres
29
També de
5
Membres
5,734
Popularitat
#4,305
Valoració
3.9
Ressenyes
32
ISBN
129
Llengües
16
Preferit
7

Gràfics i taules